Ammissioni arpa, chitarra e percussioni triennio - Conservatorio di Musica Francesco Venezze Rovigo

DIDATTICA | Ammissioni | Ammissioni ai corsi accademici di primo livello | Ammissioni arpa, chitarra e percussioni triennio - Conservatorio di Musica Francesco Venezze Rovigo

ARPA E CHITARRA: Ammissione ai corsi ACCADEMICI DI PRIMO LIVELLO


PRIMA PROVA

ARPA

1. Presentazione di almeno tre studi di tecnica diversa tratti dal seguente repertorio:
Nicolas Charles Bochsa, 50 studi
Felix Godefroid, Vingt Études mélodiques
Wilhelm Posse, Sechs kleine Étuden
Jean-Michel Damase, 12 Études

2. Presentazione di un programma della durata minima di 15 minuti comprendente brani di media difficoltà del repertorio arpistico, o trascritti da altri strumenti, dal Settecento ad oggi.

Chitarra

1. Presentazione di almeno tre studi di tecnica diversa tratti dal seguente repertorio:

Fernando Sor, Studi tratti dalle op. 6 (nn. 3, 6, 1 e 12), op. 29 (nn. 13, 17, 22 e 23), op. 31 (nn. 16, 19, 20 e 21) e op. 35 n. 16; 
Mauro Giuliani, Studi op. 111
Napoleon Coste, 25 studi op. 38
Emilio Pujol, Studi dal III o dal IV libro della “Escuela razonada de la guitarra”
Heitor Villa-Lobos, 12 studi
Studi di autore moderno o contemporaneo

2. Presentazione di un programma della durata minima di 15 minuti comprendente un brano contrappuntistico rinascimentale o barocco (originale per liuto o strumenti assimilabili), un brano dell‘Ottocento e uno moderno o contemporaneo.

Strumenti a percussione

1. Presentazione di cinque studi di tecnica diversa tratti dal seguente repertorio:
a. tamburo: uno studio con utilizzo della tecnica del rullo e con cambiamenti dinamici e di tempo;
b. timpani: uno studio per timpani che contengano l‘utilizzo della tecnica del rullo e con almeno 3 cambi di intonazione;
c. vibrafono o marimba: due studi con l‘utilizzo di una delle tecniche a 4 bacchette di media difficoltà;
d. xilofono: uno studio di media difficoltà

2. Presentazione di un programma della durata minima di 15 minuti comprendente una o più composizioni per più strumenti a percussione riuniti e passi d‘orchestra tratti dal repertorio lirico sinfonico.

3. Dimostrare di conoscere le scale maggiori e minori e i relativi arpeggi (su uno degli strumenti a tastiera).

Pubblicato il 
Aggiornato il