Clavicembalo

 

Docenti del corso

Descrizione

Materie COMPLEMENTARI obbligatorie con esame finale di LICENZA
- Armonia complementare per clavicembalisti (durata 1 anno): nel 1° anno
- Storia ed estetica musicale (durata 1 anno): nel 1° anno
- Organo complementare e canto gregoriano (durata 1 anno): nel 1° anno (esonerati i diplomati in Organo e composizione organistica)

Materie COMPLEMENTARI obbligatorie senza esame finale
- Musica d’assieme (durata 1 anno): nel 2° anno

Propedeuticità
- L’esame di licenza di Armonia complementare per clavicembalisti deve precedere il compimento SUPERIORE
- L’esame di licenza di Storia ed estetica musicale deve precedere il compimento SUPERIORE
- L’esame di licenza di Organo complementare e canto gregoriano deve precedere il compimento SUPERIORE

Durata

3 anni

Esami da sostenere

Esami di COMPIMENTO
- compimento SUPERIORE (DIPLOMA): (alla fine del 3° anno)

I – Programmi degli esami di compimento del corso inferiore

  1. Il candidato dovrà eseguire integralmente un programma della durata minima di 45 minuti e massimo di un’ora comprendente:
    a) almeno una composizione importante, scelta dal candidato, di ciascuno dei seguenti autori: G. Frescobaldi; D. Scarlatti (due sonate); J. S. Bach; G. F. Haendel; F. Couperin; J.Ph. Rameau.
    b) una composizione estratta a sorte fra tre importanti, scelte dal candidato, dei secoli XVI e XVII escluse quelle degli autori nominati al
    c) una composizione estratta a sorte fra le tre importanti scelte dal candidato, del secolo XVIII (cosiddetto Stile Galante – escluso quelle degli autori nominati al par. 1).
    d) una composizione per solo cembalo e altri strumenti o concerto per cembalo, di autore moderno o contemporaneo.
    2. Il candidato dovrà presentare una composizione concertante (Concerto o Sonata o Trio) con cembalo obbligato di autore antico, ed eseguirne una parte scelta dalla Commissione.
  • 1. Il candidato dovrà interpretare ed eseguire un brano di media difficoltà assegnato dalla commissione tre ore prima della prova.
    2. Il candidato dovrà realizzare allo strumento un basso continuo numerato, nella versione originale desunta da una composizione antica strumentale o vocale, assegnata dalla Commissione un’ora prima della prova.
    3. Il candidato dovrà dar prova di conoscere in maniera approfondita:
    a) Storia, costruzione e caratteristiche dei clavicembali antichi e moderni, e degli altri strumenti a tastiera.
    b) Ornamentazione e prassi esecutiva antica, tasti e documenti originali.
    c) Letteratura clavicembalistica e bibliografica essenziale

 

La Commissione darà un voto per la prima prova e un voto per la seconda prova dell’esame.