Strumenti a percussione

Strumenti a percussione

 

Docenti del corso

 

Descrizione

Materie COMPLEMENTARI obbligatorie con esame finale di LICENZA
– Teoria, solfeggio e dettato musicale (durata 4 anni): nel periodo INFERIORE
– Pianoforte complementare (durata 4 anni): nel periodo INFERIORE
– Armonia complementare (durata 2 anni): nel periodo SUPERIORE
– Storia della musica (durata 2 anni): nel periodo SUPERIORE

 

 

Materie COMPLEMENTARI obbligatorie senza esame finale
– Esercitazioni orchestrali
– Musica da camera

Propedeuticità
– L’esame di licenza di Teoria, solfeggio e dettato musicale deve precedere il compimento INFERIORE
– L’esame di licenza di Pianoforte complementare deve precedere il compimento INFERIORE
– L’esame di licenza di Storia della musica deve precedere il compimento SUPERIORE
– L’esame di licenza di Armonia complementare deve precedere il compimento SUPERIORE

Note
Il corso di Teoria, solfeggio e dettato musicale è costituito dai 3 anni ordinari (ramo strumentisti) + 1 anno con programma specifico per percussionisti.

 

 

Durata

8 anni suddivisi in 2 periodi
– periodo INFERIORE (5 anni)
– periodo SUPERIORE (3 anni)

 

Esami da sostenere

Esami di COMPIMENTO
– compimento INFERIORE: (alla fine del 5° anno)
– compimento SUPERIORE (DIPLOMA): (alla fine dell’8° anno)

I – Programma degli Esami di Compimento del Corso Inferiore (V anno)

  1. a) Esecuzione di uno studio difficile per tamburo scelto dalla Commissione tra due, presentati dal candidato, tratti dai metodi di studio adottati nel quinquennio.
    b) Il candidato dovrà mostrare di conoscere la tecnica di base di tutti gli altri strumenti della percussione in uso sia nella musica classica che folcloristica.
  2. a) Dar prova di saper eseguire su tutti gli strumenti a tastiera le scale maggiori e minori in tutte le tonalità e nell’estensione massima consentita da ogni strumento e gli arpeggi relativi.
    b) Eseguire sullo xilofono o sulla marimba uno studio di media difficoltà a due bacchette scelto dalla commissione su tre presentati dal candidato e tratti dai metodi usati durante l’anno; eseguire inoltre uno studio per vibrafono con l’uso del pedale a scelta del candidato comprendente la tecnica delle doppie note.
  3. Il candidato dovrà eseguire, a sua scelta, uno studio di media difficoltà per più timpani ma con facili cambiamenti di intonazione.
  4. a) Esecuzione di passi di media difficoltà per tutti gli strumenti proposti dalla Commissione e tratti dal repertorio classico lirico sinfonico non esclusi: Beethoven, Brahms, Cajkovskij.
    b) Esecuzione della “Histoire du soldat” di Stravinskij.
    c) Esecuzione di una breve composizione per percussione e pianoforte scelta dal candidato.

Prova di cultura:
Nomenclatura usuale degli strumenti nelle varie lingue, loro classificazione, costruzione, funzionamento ed origini storiche.

N.B. – Tutti gli studi e le composizioni presentati dovranno essere regolarmente pubblicati.

II – Programma degli esami di diploma

  1. a) Uno studio estratto a sorte su tre presentati dal candidato per vibrafono a quattro bacchette.
    b) Uno studio per xilofono o marimba, a scelta del candidato, tra quelli studiati nel periodo superiore.
    c) Scale maggiori e minori in tutte le tonalità per terze, seste e ottave, su tutti gli strumenti a tastiera, nell’estensione massima consentita.
  2. Uno studio per almeno tre timpani con frequenti cambiamenti di ritmo ed intonazione estratto a sorte dalla Commissione fra tre presentati dal candidato.
  3. Esecuzione di:
    a) Bartok: Sonata per due pianoforti e percussione (1° e 2° percussione);
    b) una composizione originale per uno dei principali strumenti della percussione (o più strumenti riuniti) e pianoforte, a scelta del candidato.
  4. Esecuzione, previo studio di 3 ore, di un brano per un insieme di diversi strumenti assegnato dalla commissione.
  5. a) Passi del repertorio lirico-sinfonico moderno e contemporaneo scelti dalla commissione tra cui anche: Cajkovskij – Romeo e Giulietta (cassa e piatti); Milhaud – La création du monde; Stravinskij – Les noces (tutte le parti); Petruska (Glockenspiel); Rimsky-Korsakov – Shéhérazade (tutte le parti); Gershwin: Porgy and Bess (xilofono)
    b) Lettura a prima vista di un breve brano di media difficoltà su uno dei principali strumenti.

Prova di cultura:
Cenni storici sugli strumenti a percussione e loro letteratura. Particolarità timbriche ed esempi di impiego nella musica antica e moderna. Conoscenza degli strumenti compresi nella moderna batteria jazz e delle formule di base dei principali accompagnamenti ritmici.

N.B. – Gli studi e le composizioni presentate all’esame dovranno essere regolarmente pubblicate.

Le prove d’esame possono essere svolte anche in due giorni successivi.