Accompagnatore e Collaboratore al pianoforte

 

Docenti di Prassi esecutiva

Descrizione

Introduzione
L’istituzione della scuola di specializzazione in collaborazione pianistica colma una lacuna storica degli studi pianistici in Italia. In contrapposizione a quanto accade in tutte le scuole europee e non, fino ad oggi la collaborazione pianistica sia nell’ambito del teatro d’opera che in ambito strumentale, non è mai stata argomento di studio razionale nei Conservatori di musica italiani e l’approccio a questo delicato settore è sempre stato basato sulle capacità individuali del giovane pianista.
Oggigiorno solo alcuni Enti Lirici hanno istituito corsi di formazione professionale dove l’accesso, basato sul numero chiuso e su un esame di ammissione molto selettivo, è praticamente precluso alla quasi totalità dei nostri diplomati.
Da queste considerazioni nasce l’esigenza di poter dare agli allievi una adeguata conoscenza tecnico/artistica relativa alle problematiche specifiche della collaborazione pianistica unita a un percorso culturale che analizzi tutte le tematiche di questo delicato settore della musica.

Titoli di ammissione al corso

  • Diploma di pianoforte rilasciato da un Conservatorio
  • Diploma di Primo livello rilasciato da un Conservatorio
  • Laurea

Profilo professionale e sbocchi occupazionali

  • Maestro collaboratore in Teatro (sala, palcoscenico)
  • Direttore musicale di palcoscenico
  • Pianista accompagnatore
  • Pianista in formazioni cameristiche
  • Concertista

Analisi dei bisogni formativi con descrizione degli obiettivi

Il biennio di specializzazione relativo a questa Scuola ha l’obiettivo di assicurare la consapevolezza critica garantendo un’adeguata padronanza di metodologie e tecniche entro un percorso rivolto all’acquisizione di specifiche competenze disciplinari e professionali, che consentano di accedere al mondo del lavoro con una preparazione adeguata a svolgere con competenza e professionalità la maggior parte delle attività attinenti agli studi compiuti,
in linea con gli standard europei.
Trattandosi di una sperimentazione, l’articolazione dei corsi ed i programmi d’esame potranno essere soggetti a successive revisioni critiche e ad eventuali aggiornamenti, a seguito dell’esperienza maturata e delle innovazioni normative e regolamentari subentrate dopo l’eventuale approvazione del progetto.

Struttura del corso
· Indirizzo vocale
· Indirizzo strumentale
L’allievo potrà scegliere il percorso di studio e predisporre, quindi, il piano di lavoro che dovrà essere concordato con i docenti.
E’ possibile passare da un indirizzo ad un altro sostenendo gli esami specifici del nuovo indirizzo.
Gli esami affini o integrativi sono comuni ai due indirizzi.

Esami di ammissione

Per i non diplomati in pianoforte

  • Una partita di J.S. Bach
  • Una sonata di L.v. Beethoven (escluse op. 49 e 79)
  • Uno studio di F. Chopin
  • Un brano del repertorio romantico
  • Una composizione del ’900

Dopo il superamento di queste prove verrà eseguito il programma di ammissione per diplomati.

Per i diplomati in pianoforte (diploma tradizionale o sperimentale o triennio)
Area vocale

  • Due brani da camera, uno dell’800 e uno del ’900
  • Due arie d’opera, una dell’800 e una del ’900

Area strumentale

  • Due brani da camera, uno dell’800 e uno del ’900 per strumento (a scelta) e
    pianoforte
  • Primo movimento di un trio a scelta

Colloquio di carattere musicale, generale e motivazionale.
La commissione ha la facoltà di selezionare una parte del programma presentato e/o di interrompere l’esecuzione

Piano dell’offerta formativa

BIENNIO SUPERIORE DI ACCOMPAGNATORE E COLLABORATORE AL PIANOFORTE
 
Area Discipline 1° anno 2° anno
ore crediti ECTS ore crediti ECTS
A Analisi delle forme compositive 25 4 20 3
A Storia ed estetica della musica * 25 4 20 3
A Storia ed estetica della musica del ’900 * 25 4 20 3
A Storia del teatro *
B Prassi esecutiva e repertorio 40 16 30 15
B Musica d’insieme e da camera 25 6 25 6
B Lettura della partitura per accompagnatori al pianoforte 20 10 20 10
C Insegnamenti a scelta   16   10
D Altre attività formative
  Prova finale       10
  Totale 160 60 135 60
  * 2 discipline a scelta nel 1° anno e 1 a scelta nel 2° anno        

Discipline integrative e affini e Altre attività formative

Per completare il proprio piano di studi, l’allievo del biennio dovrà scegliere tra le discipline presenti nella DISCIPLINE INTEGRATIVE E AFFINI A.A. 2016 2017 AREA C le altre attività formative fino al raggiungimento di 60 crediti annuali.